Social che fanno arrivare in cima

Il motivo principale che spinge chiunque ad avere un sito web è quello di riuscire a ottenere il maggior numero di visite da parte di utenti che poi siano attivi in quel determinato contesto.

La risposta a questa esigenza è essere posizionati in alto nelle indicizzazioni dei motori di ricerca come Google, Yahoo, Bing e ovviamente anche quelli meno conosciuti, che risultano ad ogni modo essere importanti per accrescere fama e popolarità del sito attraverso l’aumento dei visitatori.

Arrivare in cima alla Serp è possibile attraverso l’utilizzo di determinate parole chiave che si possono ottenere con una serie di analisi e software, seppure la modalità non comporti un risultato sicuro.

Una serie di azioni però possono aiutare, come per esempio la condivisione di contenuti attraverso i social network come, Facebook e Twitter, e intersecazione delle attività tra una piattaforma e l’altra.

Un post dal nostro sito viene re-twittato e riesce a ottenere un grande numero di “like” e condivisioni vuol dire che il contenuto è valido e che risponde alle esigenze degli utenti del web, tutto ciò comporterà una premiazione da parte di Google o di un qualsiasi altro motore di ricerca.

Ovviamente maggiori sono le condivisioni e maggiore sarà l’importanza che verrà attribuita al nostro sito.

Una pagina su Facebook o su Twitter che accompagni e sostenga la semplice vetrina del nostro sito web è indispensabile per accrescere l’interazione tra i vari social network e le piattaforme.

Attualmente si tratta del mezzo più forte per ottenere determinati risultati atti a sostenere e posizionare un sito, che riceve quindi link in entrata, in particolari i link reali e spontanei non prodotti da spam.

Fino ad ora abbiamo parlato di link buoni, ovvero quelli generati da like e condivisioni, ma esistono anche quelli “cattivi”, che portano alla penalizzazione di un sito causando una discesa nell’indicizzazione delle Serp.

Potrebbero interessarti:

seo

Google Disavow Tool

Il nuovo tool di google, “google disavow”, presentato tramite un video su youtube da Matt Cutts, il 16 ottobre 2012, è un importante novità e

LEGGI TUTTO »
seo
Posizionamento portali e siti

Che cos’è il SEO

SEO sta per “Search Engine Optimization” cioè ottimizzazione per i motori di ricerca. Vengono chiamati SEO (Search Engine Optimizer) specialist coloro i quali si occupano

LEGGI TUTTO »
Torna su